roland castro
ombre - pigmenti su carta giapponese

















le opere inedite di roland castro, presentate per la prima volta in italia, sono il frutto di una ricerca sulla materia che l'autore, docente all'accademia superiore di belle arti di liegi, porta avanti da molti anni. a differenza di molti autori contemporanei che utilizzano i materiali sensibili, roland castro, come un alchimista del secolo scorso, preferisce fabbricare da sé i supporti cartacei, utilizzando una carta di riso giapponese, sovrapponendola, incollandola, doppiandola. le immagini scelte per questa mostra sono didascaliche, semplici ombre di grande contrasto. il senso dell'opera sta appunto nell'esasperazione della materia, quasi una calligrafia di tipo giapponese, dove la materia stessa del supporto è immagine e non tanto l'oggetto ombra fotografato. vengono presentate grandi carte che lasciano trasparire nelle zone chiare il muro su cui vengono esposte. le tracce di un pensiero: un rayogramma, una sindone per intenderci, e non una ricerca fotografica in termini estetici come siamo abituati a vedere. il tutto, ovviamente, richiede una particolare concentrazione da parte del fruitore. questa mostra ben si inserisce nel programma di "contaminazione" portato avanti dal ken damy fine art, che si discosta dalla programmazione ufficiale del museo ken damy.


le fotografie esposte sono in vendita


per informazioni info@museokendamy.com


[ mostre 2001 ] [ mostre ken damy fine art degli anni precedenti ]
[ attività espositiva ken damy fine art ] [ prossime inaugurazioni ] [ menu principale ]