jean janssis
etreintes de terre


utilizzando la stampa la gomma bicromatata, il giovane fotografo di liegi fa ben più che ricorrere ad un procedimento antico. egli reinventa il corpo a corpo tra l'immagine e la materia in una prospettiva d'eternità. inizio questa breve presentazione con una citazione che spiega chiaramente il lavoro di janssis. il mio lavoro di gallerista con jean è un atto d'amore incondizionato: adoro tutte le sue immagini e finalmente, dopo aver pubblicato due anni fa il suo primo libro, posso esporre tutta la sua produzione realizzata sino ad oggi. in mostra oltre cento gomme di grande formato che ci permettono di capire tutto l'iter creativo di questo autore. immagini che io conservo gelosamente, che ho acquisito per primo agli incontri di arles e che continuo a collezionare nelle prime copie di tiratura. non è un particolare di secondo piano; man mano che jean riprende i suoi giganteschi negativi, 70x100 cm su carta da disegno 78x110, per tirare con rara abilità le copie successive, qualcosa di diverso succede sempre come in tutti i lavori manuali non standardizzati dalla tecnologia. l'occasione di una visione dal vero di tutte le gomme più importanti di janssis, le riproduzioni migliori e la stampa tipografica più accurata non possono comunque mai rendere giustizia alla "materialità" dei suoi manufatti artistici.
(ken damy)


antologica - mostra 13 dicembre 1998 / 31 gennaio 1999
presso il museo ken damy



opere 2000 / 2002 - mostra 11 aprile / 2 maggio 2002
presso lo spazio espositivo ken damy fine art


le fotografie esposte sono in vendita


per informazioni: info@museokendamy.com


[ catalogo ] [ jean janssis autore dell'anno 1998 ] [ mostra itinerante ]
[ mostre 1998 museo ken damy ] [ mostre 2002 ken damy fine art ]
[ attività espositiva ] [ menu principale ]