manuela metelli
attraverso il tibet














con un taglio nitido manuela metelli affronta anche il tibet dopo l'ottima prova sull'india. un viaggio difficile per le condizioni delle strade (se le vogliamo chiamare in maniera eufemistica) e le avverse condizioni climatiche che distruggono anche fisici maggiormente preparati ad altitudini elevate. la difficoltà di respirazione sopra i 5000 metri é nota e per un fotografo di viaggio, che deve sempre essere all'erta, che deve mantenere un'attenzione costante a tutto quello che scorre davanti al finestrino di un potente fuori strada, può diventare anche un handicap creativo. si vorrebbe sempre lavorare di più, fermarsi di più, ma a volte conviene rinunciare a qualcosa per ricaricare le batterie. la passione per la fotografia é una medicina portentosa e in mezzo a mille difficoltà manuela ci mostra il "suo" tibet fatto di grandangoli spinti che obbligano ad una ripresa ravvicinata delle persone, a un contatto fisico basato sui sorrisi poiché é l'unico modo per poter comunicare con un popolo che va fiero del proprio isolamento. i tibetani, ben si vede in questo diario, non sono molto propensi a scambi di effusioni con gli estranei. dimenticando il paesaggio ed i colori di questa natura superba, manuela continua ad indagare in b/n il mondo, le persone, gli sguardi, le rughe, i paesaggi dell'anima (come qualcuno ha definito la fotografia di ritratto). lo fa con sicurezza compositiva; concentrata e coerente con i precedenti lavori in india, in chiapas, in guatemala. non si può documentare il tibet senza mostrare l'anima religiosa di questo popolo, una religione che coinvolge anche l'atteggiamento fisico, che ci colpisce per i colori forti e caldi delle tuniche anche quando sono sbrindellate e sporche. tutto questo con la forza del b/n tanto caro all'autrice e, pur avendo io visto il tibet a colori, devo ammettere che "scopro" nelle sue immagini altri suoni e altri odori che mi rimandano, non solo con la mente, a quel viaggio in tibet.
(ken damy)


le fotografie esposte sono in vendita


per informazioni info@museokendamy.com


[ catalogo ] [ mostre 2002 ] [ mostre ken damy fine art degli anni precedenti ]
[ attività espositiva ken damy fine art ] [ prossime inaugurazioni ] [ menu principale ]