Presentazione Mostre Calendario
Mostre
Santa Giulia
• Luis Gonzàles Palma
• Camera Work
• Lucien Hervé
Palazzo Bonoris
• Contempor'art
Sala Ss. Filippo e Giacomo
• Privato Veneziano
Palazzo Loggia
• Brescia-Cairo
Università Cattolica
• Ugo Mulas
LABA
• Jean Janssis
Museo Ken Damy
• Duane Michals
Atelier degli Artisti
• Rafael Navarro
Galleria Ucai
• Giovanni Sesia
Galleria dell'incisione
• Elliott Erwitt
Massimo Minini
• Elisabetta Catalano
Immagina di stile
• Joe Oppedisano
Fabio Paris
Art Gallery
• Bruno Muzzolini
Desart
• Michelangelo Consani
Ass. Culturale
La Parada
• Eikoh Hosoe
Chiostro di
S. Francesco
• Homo viator
L'olmocolmo
• Marco Utili
Effe Architettura d'interni
• Jerry Magro
Matrix
• Joyce Tenneson
Nap
• Prabuddha das Gupta
B.ART
• Walter Pescara
Kokeb – La Vineria
• Ousmane Ndiaye Dago
Just do it
• Dalla Bernardina - Gatti
Photogroup
• Maurizio Stacchi
Mentelocale
• Mauro Maffina
Centro Culturale l'Arsenale
• Jeff Dunas
Ufficio Turistico d'Iseo
• Lucien Clergue
Centro Arte Lupier
• Jan Saudek
Torretta Civica
di Sarnico
• Il vento dell'est

 


Biennale Internazionale di Fotografia di Brescia 2004


Palazzo Loggia Salone Vanvitelliano
Piazza della Loggia - Brescia

Brescia-Cairo
immagini dell’800
Henry Bechard, Felix Bonfils, Lenhert&Landrock - Cairo
Foto Capitanio Brescia, Fotografie dell'Emilia - Bologna - Brescia
30 albumine originali d’epoca con elaborazioni digitali in grande formato
a cura di Ken Damy

Prosegue anche quest’anno l’abbinamento di immagini di Brescia con importanti città di altri paesi del mondo, che ci permette un confronto visivo, architettonico, ma non solo. Il ritrovamento di alcune albumine originali dell’800 realizzate dallo Studio Capitanio operante a Brescia in Piazza Arnaldo e la mia passione di collezionista di immagini antiche, avevano dato avvio, nell’Anteprima della Biennale del 2002, a questo progetto con la mostra Brescia – Gerusalemme, tenuta in Palazzo Loggia nel Salone Vanvitelliano; luogo rappresentativo della città non solo dal punto di vista simbolico, ma anche da quello politico: vi opera infatti il sindaco, la giunta e il consiglio comunale.
L’acquisto negli ultimi due anni di nuove albumine realizzate da “Fotografie dell’Emilia di Bologna” ha fornito le immagini di Brescia, che sono state accostate, per questa Biennale, alle immagini del Cairo, realizzate da Henry Bechard, Felix Bonfils e Lenhert & Landrock (che hanno lavorato al Cairo per molti anni).
L’ideale gemellaggio tra la nostra città e il Cairo è reso attraverso l’esposizione degli originali e in diptico di alcune elaborazioni digitali in grande formato, ritoccate a causa dell’usura del tempo e rimesse a nuovo.
Il “vedere” come eravamo attraverso le immagini delle città dei secoli passati, quando viaggiare era un privilegio per pochissimi fortunati, sottolinea l’importanza della fotografia anche sotto il profilo di documento storico e conoscitivo.
La mia idea vuol solo proporre, con un gesto poetico scevro da qualsiasi indicazione di critica alla contemporaneità (e all’architettura contemporanea), un “come eravamo” per riflettere sul “come siamo

Ken Damy

dal 12 giugno al 5 settembre 2004
orario tutti i giorni dalle 10 alle 19 – sabato dalle 9 alle12.30
domenica chiuso

inaugurazione sabato 12 giugno alle ore 16
in occasione della visione portfolios

torna su

 

       
Brescia-Cairo   Brescia-Cairo   Brescia-Cairo

 

 
Biennale Internazionale di Fotografia di Brescia 2004
Telefono preferenziale 0303774829 dalle ore 15:30 alle 19:30 - lunedì chiuso
25122 Brescia, corsetto sant'agata 22 loggia delle mercanzie
tel. 0303750295 fax 03045259 e-mail:
info@museokendamy.com - http://www.museokendamy.com