Presentazione Mostre Calendario
Mostre
Santa Giulia
• Luis Gonzàles Palma
• Camera Work
• Lucien Hervé
Palazzo Bonoris
• Contempor'art
Sala Ss. Filippo e Giacomo
• Privato Veneziano
Palazzo Loggia
• Brescia-Cairo
Università Cattolica
• Ugo Mulas
LABA
• Jean Janssis
Museo Ken Damy
• Duane Michals
Atelier degli Artisti
• Rafael Navarro
Galleria Ucai
• Giovanni Sesia
Galleria dell'incisione
• Elliott Erwitt
Massimo Minini
• Elisabetta Catalano
Immagina di stile
• Joe Oppedisano
Fabio Paris
Art Gallery
• Bruno Muzzolini
Desart
• Michelangelo Consani
Ass. Culturale
La Parada
• Eikoh Hosoe
Chiostro di
S. Francesco
• Homo viator
L'olmocolmo
• Marco Utili
Effe Architettura d'interni
• Jerry Magro
Matrix
• Joyce Tenneson
Nap
• Prabuddha das Gupta
B.ART
• Walter Pescara
Kokeb – La Vineria
• Ousmane Ndiaye Dago
Just do it
• Dalla Bernardina - Gatti
Photogroup
• Maurizio Stacchi
Mentelocale
• Mauro Maffina
Centro Culturale l'Arsenale
• Jeff Dunas
Ufficio Turistico d'Iseo
• Lucien Clergue
Centro Arte Lupier
• Jan Saudek
Torretta Civica
di Sarnico
• Il vento dell'est

 


Biennale Internazionale di Fotografia di Brescia 2004


Immagina di Stile
Via S. Faustino 28 Brescia
Joe Oppedisano
Il circo
a cura di Ken Damy con testi di Mario Verdone e Mario Foglietti

…Vero schermo tondo, orizzontale, in contrapposizione allo schermo rettangolare del cinema, lo spettacolo del circo ha indubbiamente caratteristiche che a lui soltanto sono state proprie. E cioè movimento ed esotismo, plasticità ed eccentricità, musicalità e magia. Ma la caratteristica principale è il ritmo. Soltanto il ritmo lo può accomunare, in sede estetica, alle altre espressioni d’arte; il ritmo che si attua – entro lo schermo tondo – con la presenza dell’essere vivente, dell’attore vivo, centrato sulla pista, sotto il fuoco dei proiettori. È in lui che l’unità dello spettacolo si realizza…
A questa forma di spettacolo che è tra le più genuine e le più pure è stata dedicata in ogni tempo copiosa letteratura… Come il circo ha ispirato i cultori delle arti tradizionali – specie nell’epoca in cui aveva raggiunto così grande espansione l’arte astratta, a mettere spesso in secondo piano l’espressione puramente figurativa – così esso non ha mancato di sollecitare l’attenzione e il talento creativo dei fotografi, la cui arte non poteva che essere attratta, in prevalenza, dalla osservazione della realtà… Joe Oppedisano segue fin dagli inizi della sua creatività le vicende, i “numeri”, le ricchezze spettacolari dei circhi in attività e specialmente quelli che si intitolano ai Togni, Orfei, Medrano e dell’Americano, che è anch’esso una filiazione dei Togni, i cui capostipiti e punti di riferimento restano Ercole e il domatore Darix. Nella pittoresca collezione figurano i nomi di Flavio Togni, Paride Orfei, dei Miletti, Caroli, Amar e di tutti i componenti delle più celebri famiglie…

dal testo di Mario Verdone

…È un ritrattista. Si chiama Joe Oppedisano, è italoamericano, ha l’aria mansueta, lo sguardo chiaro e quel che conta un buon “curriculum” professionale alle spalle. Qui esprimo un giudizio del tutto personale: Joe è un fotografo di razza… I personaggi che va fissando sulla pellicola appaiono sottratti al loro naturale decor – il circo appunto – e pare galleggino in un universo senza tempo. Nelle composizioni di Oppedisano, perché proprio di composizioni si tratta, ho scorto quella rara capacità di riscattare i volti e le figure dalla caducità del proprio destino e di immergerli in quell’aura poetica senza tempo di cui sono capaci soltanto gli artisti...

dal testo di Mario Foglietti

dal 10 giugno al 5 settembre 2004
orario dal martedì al sabato dalle 15 alle 19
domenica e lunedì chiuso
inaugurazione giovedì 10 giugno alle ore 19.
chiusura estiva dal 1 al 31 agosto

torna su

       
Joe Oppedisano   Joe Oppedisano   Joe Oppedisano
 
   
 
   
Joe Oppedisano   Joe Oppedisano: fuoco


 
   
Biennale Internazionale di Fotografia di Brescia 2004
Telefono preferenziale 0303774829 dalle ore 15:30 alle 19:30 - lunedì chiuso
25122 Brescia, corsetto sant'agata 22 loggia delle mercanzie
tel. 0303750295 fax 03045259 e-mail: info@museokendamy.com - http://www.museokendamy.com