Presentazione Mostre Calendario
Mostre
Santa Giulia
• Luis Gonzàles Palma
• Camera Work
• Lucien Hervé
Palazzo Bonoris
• Contempor'art
Sala Ss. Filippo e Giacomo
• Privato Veneziano
Palazzo Loggia
• Brescia-Cairo
Università Cattolica
• Ugo Mulas
LABA
• Jean Janssis
Museo Ken Damy
• Duane Michals
Atelier degli Artisti
• Rafael Navarro
Galleria Ucai
• Giovanni Sesia
Galleria dell'incisione
• Elliott Erwitt
Massimo Minini
• Elisabetta Catalano
Immagina di stile
• Joe Oppedisano
Fabio Paris
Art Gallery
• Bruno Muzzolini
Desart
• Michelangelo Consani
Ass. Culturale
La Parada
• Eikoh Hosoe
Chiostro di
S. Francesco
• Homo viator
L'olmocolmo
• Marco Utili
Effe Architettura d'interni
• Jerry Magro
Matrix
• Joyce Tenneson
Nap
• Prabuddha das Gupta
B.ART
• Walter Pescara
Kokeb – La Vineria
• Ousmane Ndiaye Dago
Just do it
• Dalla Bernardina - Gatti
Photogroup
• Maurizio Stacchi
Mentelocale
• Mauro Maffina
Centro Culturale l'Arsenale
• Jeff Dunas
Ufficio Turistico d'Iseo
• Lucien Clergue
Centro Arte Lupier
• Jan Saudek
Torretta Civica
di Sarnico
• Il vento dell'est

 


Biennale Internazionale di Fotografia di Brescia 2004


Santa Giulia Museo della Città
Via Musei 81/b - Brescia

Le photogravures di Camera Work
100 photogravures originali
a cura di Giuliana Scimé

Yarnall C.Abbott, Prescott Adamson, James Craig Annan, Alice Boughton, Francis Bruguière, Julia Margaret Cameron, Alvin Langdon Coburn, A.Radclyffe Dagmore, George Davison, Robert Demachy, Baron Adolf de Meyer, Frank Eugene, Frederik H.Evans, Paul Burty Haviland Hugo Henneberg, Benedict F.Herzog, Hill & Adamson, Theodor Hofmeister, Gertrude Käsebir, Joseph T. Keeley, Heinrich Kühn, Arthur Allen Lewis, Constant Puyo, Guido Rey, George Seeley, Eva Watson-Schütze, Ema Spencer, Edward Steichen, Paul Strand, Alfred Stieglitz, Karl Struss, Clarence White, William E. Wilmerding

Alfred Stieglitz fonda la rivista Camera Work nel 1903.
Fino al 1917, data dell’ultima pubblicazione, usciranno a cadenza intermittente 49 numeri della rivista, in edizione limitata.
E’ stata la prima rivista d’arte a considerare la qualità estetica punto essenziale. Ancora oggi è un mito insuperato ed è ritenuta la più bella rivista che sia mai stata pubblicata.
Il ruolo che Camera Work ha svolto nella cultura della fotografia è incommensurabile.
Non era una semplice rivista, ma una vera opera d’arte che pubblicava opere d’arte.
Le immagini erano stampate a mano con il processo photogravure su carta giapponese, incollate a mano sulla pagina.
Su Camera Work furono pubblicate le più suggestive fotografie dei grandi autori internazionali dell’epoca.
Le photogravures di Camera Work, contese nelle aste, sono considerate rari esemplari per il collezionismo colto e sofisticato.
Circa 100 photogravures originali d’epoca (vintage) dei grandi maestri che rappresentano il Gotha della storia della fotografia, un volume completo dedicato a Frank Eugene, pubblicato nel 1910, e due volumi privi di immagini, comunque di grande interesse per la qualità dell’oggetto tipografico e dei testi critici.
Molte delle photogravures che sono parte della collezione sono rarissime, quasi introvabili.
Di alcuni autori è l’unica immagine pubblicata su Camera Work.

Giuliana Scimé

dall'11 giugno al 5 settembre
dal martedì alla domenica dalle ore 10 alle 18 lunedì chiuso
inaugurazione venerdì 11 giugno alle ore 17

torna su


 
       
Julia Margaret Cameron   Constant Puyo   Baron Adolf de Meyer


 
Biennale Internazionale di Fotografia di Brescia 2004
Telefono preferenziale 0303774829 dalle ore 15:30 alle 19:30 - lunedì chiuso
25122 Brescia, corsetto sant'agata 22 loggia delle mercanzie
tel. 0303750295 fax 03045259 e-mail: info@museokendamy.com - http://www.museokendamy.com