Programma Mostre Calendario Program
Mostre
Santa Giulia
• Appunti fotografia
• Perfume de mujer
• Mu-seum
• Il mondo dell'arte
•Nel silenzio d'una storia
Piccolo Miglio in Castello
• Contempor'art
Sala Ss. Filippo e Giacomo
• Nuove generazioni
Museo ken Damy
• Collezione privata
aab
• Flor Garduño
Galleria Ucai
• Maggie Cardelùs
Università cattolica
• tre visoni al femminile
LABA
• Gruppo Quanta
Ken Damy fine art
• Elaine Ling
Atelier degli Artisti
• Lieve prins
La Parada
• Alma Davenport
Galleria delle Battaglie
• Barbara Forshay
Galleria dell'incisione
• Ritratti
Immagina di stile
• Moskaleva - Frima
Massimo Minini
• Francesca Woodmann
Nuovi Strumenti
• Donnamadrebambina
Paci Arte Contemporanea
• Paola Pansini
Fabio Paris
• Armida Gandini
Primo's Gallery
• Carrano - Galliani
Reali Arte
• Femminile, singolare
sbac - Studio
• Ri-trattare
Teatro Sociale
• Lieve prins
San Desiderio
• Casca il mondo
Mangiafuoco ristorante
• Pamela de Marris
Bar Piazzetta
• Fabiola Quezada
Centro Culturale l'Arsenale
• Saudekova
• Monzoni
Ufficio Turistico d'Iseo
• Laura Morton
Crono Arte contemporanea
• Losciuto - Xiuwen
Villa Glisenti
• Lo spazio inatteso
Centro Arte Lupier
• Autoritratti al femminile
Teatro Alberti
• Teatrini - Sullivan
Arte.Novaglio
• Barbara Tucci
Area Imprinting
• Paesaggio del corpo

 


Biennale Internazionale di Fotografia di Brescia 2006


Centro culturale l’Arsenale
Vicolo Malinconia 2 Iseo Brescia tel. 030981011
Pervo Maischii
Antonella Monzoni
a cura di Gianni Berengo Gardin
dall’11 giugno al 30 luglio 2006
orario da martedì a venerdì dalle ore 9,30 alle 12.30
sabato e domenica dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 16 alle 20
lunedì chiuso
inaugurazione domenica 11 giugno alle ore 12


Un villaggio di nome 1 maggio
Ho visto per la prima volta le fotografie di ANTONELLA MONZONI esposte in una personale ad Alberobello Fotografia nel 2004.
Un reportage in bianco e nero realizzato in Etiopia. Fui subito impressionato dalla forza di quelle immagini.
In seguito ho visto molti altri suoi lavori di reportage, realizzati in Africa, India, Ucraina e Francia, tutti di grande livello.
Conoscendola ho potuto apprezzarne il carattere e l’impegno, la serietà, l’entusiasmo con cui si dedica alla fotografia.
Quando mi ha mostrato questo reportage su un villaggio a mille chilometri a Nord di Mosca. Lontano dal mondo e abbandonato dalle istituzioni, sono rimasto colpito da come è riuscita a raccontare questa realtà.
Io, che come è risaputo non amo particolarmente la fotografia a colori, ho dovuto ricredermi, e ho molto apprezzato l’utilizzo che ne ha fatto in questo reportage.
Trovo che diversamente da tanti fotografi che sono attratti solo dal “colore per il colore” trascurando l’importanza del soggetto, Antonella sia riuscita a fare delle fotografie che hanno una ossatura ed una concezione da bianco e nero.
Il colore diventa un valore aggiunto alla forza della fotografia
Gianni Berengo Gardin

PERVO MAISCKI
VILLAGGIO 1° MAGGIO


Vento gelido, fango e ghiaccio.
Il fango copre tutto, ricopre di silenzio una terra in attesa del risveglio.
Sembra un deserto dell’anima.
I pochi abitanti dello sperduto villaggio 1° Maggio, nella Russia del Nord, a 1000 kilometri da Mosca sono piccole figure rassegnate in questo deserto dove le strade quasi non ci sono e sembrano torrenti di fango.
Sembra un paese ‘No Man’s Land’, con una popolazione abbandonata a se stessa, in bilico tra passività ed alcolismo, che quasi non riesce a pronunciare la parola futuro. Tuttavia vi è una fortissima dignità e non si odono lamenti.
La vodka scorre a fiumi tra gli abitanti, in ogni incontro: costa poco, aiuta a socializzare, a scordare le miserie, regala un’ipotesi di allegria.
Meglio ubriacarsi che vedere

antonella monzoni, 2005

 

 
Antonella Monzoni   Antonella Monzoni
     
  biennale internazionale di fotografia 2006 brescia
 
Antonella Monzoni   Antonella Monzoni
     


 
   
Biennale Internazionale di Fotografia di Brescia 2004
25122 Brescia, Corsetto Sant’Agata 22 – Loggia delle Mercanzie
Organizzazione e ufficio stampa tel. 030 3758370 da lunedì a venerdì dalle 15 alle 19
Segreteria Museo Ken Damy tel. 030 3750295 da martedì a domenica dalle 15,30 alle 19,30. Chiuso lunedì
biennalefotografia06@alice.it - e-mail Museo ken Damy info@museokendamy.com