antanas sutkus
vintage print anni settanta

durante il periodo delle repubbliche baltiche, sotto il dominio sovietico nel quale la libertà di comunicare e creare era controllata, a vilnius, capitale della lituania, naque il centro per la fotografia creativa: un centro per la divulgazione e l'educazione della fotografia.
il padre spirituale e l'iniziatore di questa importante organizzazione fu antanas sutkus.
con lui, in veste di direttore e fotografo, sono cresciuti professionisti come aleksandras macijauskas, algimantas kunchius, romualdas rakauskas, romualdas poznerskis e altri.
la figura di antanas dominava il mondo della fotografia sovietica di quel periodo.
sostenuto dal ministero della culutra, dalla direttrice di "soviet photo" madame suslova e dalla storica daniela mrazkova, egli potè sviluppare una fotografia creativa, personale; il suo lavoro è stato documentare il popolo lituano con un nuovo punto di vista di critica sociale, creando immagini di grande impatto, quasi metafisiche e neorealistiche.
un maestro nello sconvolgere la raprresentazione di un popolo forte e vincente che il regime sovietico voleva imporre.
lorenzo merlo


antanas sutkus

museo ken damy

corsetto sant'agata 22
loggia delle mercanzie
25122 brescia - italy
tel. 0303758370

il museo è aperto tutti i giorni
dalle ore 15.30 alle 19.30
domenica e lunedì chiuso


[ 2007 ]
[ attività espositiva museo ken damy ]
[ mostre ]
[ menu principale ]