"l'artista guarda ai modelli del passato e non pu fare a meno di confrontarsi con essi".
(federico zeri)

il corposo lavoro intellettuale di occhiomagico, esposto per la prima volta in Italia, tutto racchiuso in questa citazione di uno dei pi arguti e spigolosi critici italiani recentemente scomparso. tutta la storia dell'arte, in quanto storia appunto, "deve" guardare ai modelli del passato, ed il fatto che si cominci anche a guardare ai modelli fotografici vuol solo sottolineare che anche la fotografia "finalmente" ha l'et per essere considerata arte da prendere a modello. l'autore, dopo "falso movimento" (12 immagini ricostruite sulle tracce della memoria familiare), e gli "autoritratti" (citazioni a volte ironiche e scanzonate della propria giovent ), con questo nuovo lavoro decide di "saldare il debito con la storia della fotografia": una cambiale in bianco che ogni autore firma agli inizi della carriera, che va onorata sempre, costi quel che costi, per liberarsi da modelli culturali acquisiti come un "codice genetico".non citazioni, quindi, ma vere e proprie rivisitazioni, quasi un restauro critico di opere che il tempo ha lasciato intatte. sarebbe stato troppo facile, e dai lavori facili occhiomagico ben si guarda, ricostruire pari pari queste immagini che sono gi patrimonio visivo di tutti. l'onest ed il rigore di occhiomagico fin troppo evidente con la "messa in cornice" di questa mostra; a destra l'icona, a sinistra l'intervento con la firma centrale a sottolineare la riappropriazione del tutto; a volte in modo ironico, una delle armi migliori dell'autore; a volte in modo serioso ma non drammatico; a volte in maniera romantica ma senza scivolamenti di gusto; a volte in maniera acida, che si ritrova in alcuni dei suoi ultimi lavori. non so se questa breve presentazione aggiunga o tolga "notizie" al lavoro, ma sono sicuro che la moderna storiografia in pieno periodo "revisionista" ha bisogno anche di questi lucidi lavori d'artista.
(ken damy)


le fotografie esposte sono in vendita


per informazioni info@museokendamy.com















[ 1999 ]
[ attivitą espositiva museo ken damy ]
[ mostre ]
[ menu principale ]