la mostra, composta da 160 immagini
vintage,per la maggior parte in b/n,
come in uso in quel periodo storico,
intende presentare, dal reportage alla
fotografia creativa, con il simbolico
titolo "il vento dell'est", la miglior
produzione, per lo pi sconosciuta in
italia dei migliori fotografi operanti in
quegli anni. autori provenienti dalla ex
urss, oggi ukraina, bielorussia, lituania,
in dialogo con autori polacchi,ungheresi,
cechi e slovacchi senza tralasciare la
slovenia e la romania. l'aspetto pi
curioso di questa mostra consiste nel
vedere affiancate immagini di crudo
realismo di carattere sociale e
documentaristico ad
affascinanti manipolazioni di vago
sapore surrealista. vita nelle campagne,
ospedali psichiatrici, macelli, cliniche
veterinarie di grande impatto in un b/n
violento e contrastato con l'utilizzo di
grandangoli spinti, nel reportage sociale
e di impegno. nudi manipolati ai limiti
della grafica, elaborazioni con doppie e
triple esposizioni in camera oscura nella
fotografia creativa e privata, danno una
chiara idea dell'impegno degli autori di
questi paesi. una mostra decisamente
interessante che segue e integra quelle
gi realizzate sulla fotografia
venezuelana e cubana, alla ricerca di
nuovi percorsi. molti di questi autori
hanno raggiunto oggi, dopo lunghi anni
di assenza, anche i mercati pi difficili
come quello americano.

autori esposti:
augunas, bareisis, barta, brauns,
butrin, daniunas, dapkevicius,
dichaviciene, dichavicius, dinu,
dostal, gero zsolt, giedraityte,
gvozd, hojda, hruska, janulius,
jiostelnldlas, juskelisjuskelis,
katauskas, kaziauskas, kolar,
koreshkov, kostal, kostelnickas,
kuncius, kurdian, kuznetsova,
loffler, luckus, macijauskas,
pawelec, penov, plewinski,
polacek, pozerskis, rakauskas,
romas, saudek, semin, skoch,
slavikova, sonta, stanionis,
stankevkius, straukas, strauss,
sutkus, tasnadi, timar, tooming,
torok, tuma, valcekauskas

inoltre nella sala permanente "mario
giacomelli" del museo, verranno esposte
alcune opere significative dei grandi
maestri dei peasi dell'est come:
laszlo moholy-nagy, josef
sudek, pal angelo funk, josef
pecsi, frantisek drtikol
realizzate tra il 1910 e il 1950, tutte di
propriet del museo.



alcune delle fotografie esposte sono in vendita


per informazioni: info@museokendamy.com


josef sudek


laszlo torok


r. rakauskas


v. sonta


v.stamonis


vitaly butyrin



[ 2001 ]
[ attivitą espositiva museo ken damy ]
[ mostre ]
[ menu principale ]